giovedì 2 novembre 2006

Un Vaccarezza da far paura - 5


Un abile Vaccarezza ha creato un sito che si chiama www.vaccarezza.it.

Il visitatore potrebbe domandarsi: che cosa conterrà un sito con un nome tanto altisonante?

La fotografia del creatore, tal Renzo Vaccarezza Barbagelata, il suo indirizzo e-mail e la seguente frase:

RENZO VACCAREZZA BARBAGELATA: "Se cercavi il mio sito... eccolo...".

Nient'altro.

Questo sì che è un Vaccarezza da far paura. Molto bello, sì, ma pur sempre un Vaccarezza da far paura.

10 commenti:

Anonimo ha detto...

RENZO VACCAREZZA BARBAGELATA, ES UN PRÓSPERO EMPRESARIO Y UNA PERSONA MUY QUERIDA Y CONOCIDA EN LA REGIÓN DE VALPARAÍSO; CHILE.

Anonimo ha detto...

La femiglia di Renzo Vaccarezza abitano quasi tutti nella Liguria, ( Chiavari; Rapallo; Pieve; Santa Margherita Ligure).
Forse sarà parente di Nicola...

Alberto ha detto...

Può darsi.

E' per questo motivo che questo blog ha una apposita sezione sui Vaccarezza nel mondo: è possibile che alcuni di loro siano lontanamente parenti dell'ing. Nicola Vaccarezza.

Tutti i Vaccarezza di cui si parla su questo blog sono divenuti famosi per vari motivi nei loro rispettivi paesi.

Anonimo ha detto...

Un Vaccarezza da far paura vicino a me:
Stavo camminando lungo il "caruggio dritto",la via principale (Via Martiri della Liberazione),e all'altezza della piazza dove si svolge il mercato,Piazza Mazzini,vicino a me,a uno/due metri di distanza,erano seduti Renzo Vaccarezza, e sua famiglia. Nella città di Chiavari,città che frequentano oramai come una seconda casa.

Anonimo ha detto...

OMAGGIO A RENZO VACCAREZZA, UN VACCAREZZA DA FAR PAURA.

"Dove i zeneisi van ûnn'altra zena ghe fan".

E TANTI SONO LI ZENOEXI
E PER LO MUNDO SI DESTEXI
CHE UNDE LI VAN E LI STAN
UNA ALTRA ZENA GE FAN.

Anonimo ha detto...

ITALIANI ALL’ESTERO
Un saluto ai Liguri nel Mondo e discendenti dei migranti liguri.
Un caloroso abbraccio per Renzo Vaccarezza.

Anonimo ha detto...

Dovunque andassero, i liguri portavano comunque l'orgoglio della propria terra e una ferma convinzione nel progresso umano, basato sul lavoro e sul "forte senso delle virtù civiche e la pietas religiosa". Il sentire dell'emigrante ligure era, insomma, quello di un molto etico "self-help".

Anonimo ha detto...

Figli e i nipoti degli emigrati Vaccarezza,tornano in Liguria.
Cittadini delle Americhe che
scelgono le spiagge delle
riviere per l'incanto, il mare
e il sole. C'è chi si inoltra
curioso nelle valli alla ricerca
di un prezioso frammento
di storia familiare, di una
ricetta, di un gusto, di un
profumo o di una casa, un
orto e un giardino costruito
dal nonno o dal bisnonno.

Enrica ha detto...

Ciao anche io sono una Vaccarezza!!
Il mio nome? Enrica.

Anonimo ha detto...

Le Parole di RENZO VACCAREZZA, Imprenditore:
"Il primo ruolo sociale dell’imprenditore è quello di far bene il proprio mestiere e di compiere, in questo senso, come a tutti è richiesto, i doveri del proprio stato; ciò significa cercare di crescere, produrre sviluppo, fare ricerca, promuovere l’innovazione, mettere in circolo risorse, realizzare formazione, esprimere cultura, creare lavoro, produrre ricchezza, avere un rapporto trasparente e leale con i propri dipendenti;L’imprenditore ha come dovere etico il conseguimento del profitto, in funzioneanche dello sviluppo, in linea con l’ambiente e con il contesto in cui opera. Infattil’imprenditore che rischia nella libera competizione, (da cum petere) è un costruttore dipubblico benessere, il quale esplora l’ignoto, crea posti di lavoro, arricchisce il mondo dei “bisogni” che ognuno è libero di soddisfare o meno, viene incontro ai consumatori consentendo l’appagamento dei loro desideri e delle loro preferenze al costo più basso;vigilanza, correttezza, rigore gli attuali ed eterni fondamenti etici della personalità di un imprenditore; Sicurezza, Qualità e rispetto per l’Ambiente sono i paletti modernamenteetici del lavoro di imprenditore (attenzione, però, allo loro strumentalizzazione al fine di ridurre, a forza di sempre maggiore severità degli standard omologati, i divariconcorrenziali); per un imprenditore far crescere la propria azienda, sospingerla adinventarsi ogni giorno qualcosa di nuovo, cercare di metterla sempre un passo avanti alle altre è una formidabile spinta interiore che, se coronata dal successo, dà straordinariegratificazioni".

Salve Amico Renzo, Salve a Tutti.